Spazio ARS

Arte alla ricerca del Sè

Archivio per il giorno “febbraio 25, 2020”

Contaminazioni Creative giorno 2

CONTAMINAZIONE CREATIVA
giorno 2 (martedì)
💊
Cos’è la paura e come funziona?
Ciò che sappiamo per certo è che la paura spesso “blocca”, rende rigidi e incapaci di reazione e allora noi la prendiamo “di petto” e ci tuffiamo a capofitto tra i personaggi che Incarnano alcune tra le più tremende paure dei bambini e del “bambino” che vive in ogni adulto.
💊
Come accade nel caso della PAURA DEL BUIO è spesso l’incognito che non riusciamo ad accettare che attiva la nostra immaginazione per dare “volto” a ciò che non si vede.
Ma l”immaginazione attinge al patrimonio più ricco del mondo proprio perché non ha regole, limiti, senso del bene e del male, censura.
💊
Allora oggi ci lasciamo “contaminare” dalla paura collettiva e liberiamo la nostra immaginazione per chiederci:
CHE FACCIA HA QUESTO CORONA VIRUS?
Facciamo finta di poterlo ingrandire tanto da poterlo guardare negli “occhi” .
Cosa vedremmo?
💊
E qui entra “in gioco” un libro eccezionale: MOSTRI AMMALATI, illustrato da Emmanuelle Houdart @emmanuellehoudart per @logosedizioni.
“Orchi, fantasmi, streghe, yeti, scheletri, vampiri e tutti i mostri più temibili, come noi, si ammalano e in una sorta di contrappasso, le malattie che rischiano di prendersi più facilmente sono proprio quelle che li rendono inoffensivi.”
Così l’orco non può divorare nessuno perché ha fatto indigestione e il vampiro non può succhiare sangue a causa del forte mal di denti…
💊
E cosi, tra senso di paura, senso del grottesco e un po’ di comicità, è possibile avvicinarsi all’idea che ogni cosa abbia i suoi PUNTI DEBOLI ma per ogni cosa si possano cercare dei RIMEDI.
Si può anche usare un po’ della nostra immaginazione per avvicinare ciò che più temiamo ed esorcizzarlo, come sempre gli uomini hanno fatto finora.
💊
Prendiamo “in mano” la paura per trasfigurarla e raccontarla a modo nostro.
Ed è facendo questo “esercizio” che ieri una bambina ha immaginato di presentarsi davanti al “VIRUS DELLA CORONA” travestita da “altro virus” e approfittando del suo stupore gli sia saltata addosso e gli abbia strappato tutti i suoi folti peli rosa, costringendolo alla fuga in preda alla vergogna.
Bimba 1-Corona virus 0

#contaminazionicreativespazioars

Navigazione articolo